Menu

Corsi di formazione professionale

0 Comments


I migliori centri di formazione e durata dei corsi

La formazione professionale, uno dei tre livelli dell’istruzione tecnica professionale, mira a preparare, aggiornare e sviluppare le competenze delle persone per il lavoro attraverso l’acquisizione di conoscenze scientifico-tecnologiche e la padronanza delle competenze di base, i professionisti e sociale di un campo professionale. Ora risponderemo ad una serie di domande sui corsi di formazione professionale, parlando dell’importanza del livello di formazione per l’occupazione.

Quali sono i centri di formazione professionale?

I Centri di formazione professionale (CFP) sono istituzioni educative che offrono principalmente formazione per il lavoro, in generale a breve termine, dinamici e con modelli di sviluppo istituzionale fuori dalla scuola. Con i loro corsi di qualifica professionale coprono dalla formazione iniziale come la formazione continua dei giovani e degli adulti. Hanno diversi tipi di organizzazione, a causa della loro dipendenza statale o privata, sulla cogestione tra lo stato pubblico e il settore privato (ad esempio: i centri concordati con sindacati, camere economiche, ONG, tra gli altri).  

Che tipo di corsi offrono?

Offrire corsi brevi o viaggi di formazione organizzati da moduli che facilitano il transito studente (entrare, uscire e riprendere) in base alla propria disponibilità di tempo, accreditando la conoscenza e lo sviluppo di competenze che consentano loro di entrare nel mercato del lavoro o il rafforzamento, e / o aggiornare le loro conoscenza per migliorare il loro livello di prestazioni e remunerazione sul posto di lavoro o generare i propri progetti produttivi sia individualmente che in modo associativo. La maggior parte dei Centri offre altri corsi di formazione a pagamento o corsi di formazione professionale gratuiti legati, in alcuni casi, alle richieste della comunità e, in altri, alle persone per ampliare le loro conoscenze e competenze per migliorare la qualità della vita personale e / o della comunità.

Chi può studiare nella PCP?

Quale formazione preliminare è necessaria per studiare in loro?

La popolazione che frequenta i centri di formazione professionale e, quindi, i corsi di formazione professionale, è giovane e adulta, dai 18 anni in su. Stanno studiando anche sotto 18 studenti in specifici dispositivi di allenamento, perché non hanno ancora superato la diserzione di molti adolescenti nella scuola media. In molti casi, i genitori richiedono che il loro adolescente sia inserito nei corsi FP per motivazioni e preoccupazioni orientate verso attività pratiche.

I Centri che li ricevono cercano di sostenerli e guidarli dal “Workshop” in modo che ritornino alla scuola secondaria o completino la scuola secondaria in istituti per adulti.

Gli istruttori svolgono questo compito di orientamento e accompagnamento che gli adolescenti hanno bisogno molto bene. Lo spazio dell’officina e le attività svolte in esso consentono questo ruolo dell’istruttore.

Per iscriversi alla formazione professionale iniziale in FP, il requisito fondamentale è che sappiano leggere e scrivere. Per percorsi di formazione di livello superiore e, a seconda della loro complessità, Primaria e Secondaria sono un requisito.

Durata dei corsi di formazione professionale
Durata dei corsi di formazione professionale

Quanto durano i corsi?

La durata dei corsi formativi varia: un semestre, un semestre, un anno, due anni. Dai quadri di riferimento per ciascun profilo professionale la durata in ore è già stabilita. Quello su cui si sta lavorando è un ordinamento delle offerte in termini di durata, ambienti di formazione e qualità dell’insegnamento, tra gli altri aspetti.

Che tipo di certificazione concedono?

Le certificazioni FP sono, in alcuni casi, validate con il settore produttivo; in altri, sono certificazioni rilasciate dal Centro di formazione professionale convalidato dal Ministero della Pubblica Istruzione di ogni provincia. Queste certificazioni in generale descrivono in dettaglio le competenze acquisite dallo studente nel corso svolto (le capacità che ha sviluppato in base alle possibilità e alla dedizione dello studente) e descrivono per quale tipo di attività è abilitato il titolare del certificato.

I certificati sono validi a livello nazionale?  

Si sta ristrutturando il processo di omologazione per concordare con le province criteri più flessibili per dare certi tipi di certificazioni formative di portata nazionale.

Infine, quali progetti ci sono per collegare il PIC al settore socio-produttivo?  

I percorsi o percorsi di formazione sono legati ai settori produttivi e al mondo del lavoro. A volte sono a termine, altre volte sono corsi che rimangono nell’offerta perché il settore lo richiede. Esistono diversi tipi di corsi in tutto il paese, a causa dell’estensione territoriale e delle particolarità di ciascuna regione e contesto culturale. Esistono corsi strettamente legati alla produzione locale, alle tradizioni e ai valori delle comunità, come quelli della gastronomia regionale che variano a seconda della regione geografica, o quelli della produzione tessile, per citarne alcuni, che salvano forme culturali di lavoro e che in il mercato ha un valore non solo per l’originalità dei progetti ma per l’integrazione di elementi nativi e in sintonia con la natura.

Innovazione dell’offerta

Ci sono centri di formazione professionale che devono continuamente innovare le loro offerte per le esigenze del settore produttivo che incorpora tecnologie di elevata complessità nella produzione e industrializzazione dei loro prodotti. Sono aree territoriali che concentrano conglomerati di industrie e servizi ad alta densità demografica. L’attuale politica è quella di collegare le offerte di IFP ai Cluster e ai Poli industriali esistenti e la partecipazione allo sviluppo da parte di micro-regioni (provenienti da diverse parti del paese) che rafforzano la ripresa delle economie regionali. A tale scopo, lavorerà in modo articolato con altri ministeri nazionali, provinciali e locali e con agenzie di ricerca e sviluppo. Uno sviluppo produttivo non è concepibile (poli di sviluppo produttivo per qualsiasi Settore) senza l’accompagnamento di una formazione professionale che sia rilevante ai bisogni formativi delle risorse umane necessarie.

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *