Menu

20 consigli per diventare il migliore formatore

0 Comments


È davvero possibile essere il formatore perfetto? Sebbene la padronanza dell’argomento del corso di formazione sia un dato di fatto, che dire delle capacità di comunicazione, coinvolgimento, intrattenimento e ascolto?

Leggi i nostri 20 migliori consigli per raggiungere i massimi livelli di perfezione del tuo corso di formazione:

1. Stabilisci le esigenze dei tuoi allievi
All’inizio di ogni corso incoraggia i tuoi allievi a presentarsi individualmente, evidenziare i loro ruoli all’interno della loro organizzazione e, soprattutto, impartire la loro conoscenza della materia. Sarai quindi in grado di lanciare il corso di formazione al livello giusto e renderlo pertinente alle esigenze di tutti i allievi.

2. Assicurati di evidenziare gli obiettivi e gli obiettivi del corso
Trascorri 10 minuti all’inizio di ogni corso di formazione per evidenziare gli obiettivi principali del corso o del seminario. Questo stabilirà le aspettative e darà una struttura immediata al corso di formazione.

3. Interpretare la comunicazione non verbale
Se riesci a perfezionare l’arte di leggere i segnali non verbali dei tuoi allievi, farai molta strada nella formazione. I formatori che hanno un approccio “percepire e rispondere” tendono a comprendere meglio le esigenze del pubblico dei loro corsi di formazione.

Se i tuoi allievi sembrano confusi, stanchi o annoiati, fai qualcosa al riguardo! Prenditi una pausa, coinvolgi di più i allievi o avvia una sorta di dialogo – qualsiasi cosa per risolvere il problema il prima possibile.

4. Assicurati che il tuo materiale di presentazione colpisca nel segno
Creare materiale di formazione è spesso un compito arduo. In primo luogo richiede una buona attenzione ai dettagli, ma non dovrebbe essere così dettagliato da costringere il tuo pubblico a leggere i tuoi contenuti senza ascoltarti. In secondo luogo, è necessario ordinare i contenuti del corso in modo da non introdurre argomenti complessi troppo presto. E infine non introdurre nuovi argomenti alla fine della giornata.

5. Mantieni alta l’energia
Non c’è dubbio che l’allenamento possa affaticare sia fisicamente che mentalmente. Questo vale per il formatore e i allievi. Se c’è un accenno di stanchezza dal tuo pubblico, consiglia una breve pausa.
Il coinvolgimento, il dialogo interattivo e il divertimento sono di solito buoni strumenti per riaccendere l’energia persa.

6. Non aver paura di ripetere
Se vuoi enfatizzare un punto durante un corso non aver paura di ripeterti in più di un’occasione. E non c’è nulla di male nell’annunciare questo fatto per evidenziare ulteriormente un punto. Non ci si aspetta che i allievi conservino tutte le informazioni, quindi il punto ripetuto potrebbe colpire nel segno se non lo avesse fatto la prima volta.

7. Mescola i tuoi stili di formazione e contenuti
Presentare al tuo pubblico 200 diapositive di noioso materiale puntato farà ben poco per ispirarli. Allo stesso modo, parlare con loro per ore e ore produrrà poco entusiasmo.

8. Riassumi dopo ogni sezione
Se il tuo corso è diviso in sezioni (come dovrebbe essere) assicurati di riassumere ogni sezione mentre lo completi. Chiedi anche ai tuoi allievi di porre domande a questo punto.

9. Fornisci esercizi
Coinvolgi il tuo pubblico con esercizi interessanti che stimolano e insegnano il materiale trattato nella relativa sezione del corso. Gli esercizi possono essere svolti in gruppo o individualmente, su carta, computer o come sessione aperta di domande e risposte.

10. Fornire un buon materiale da lasciare.
Accertarsi che il materiale da lasciare stampato sia leggibile e facile da digerire. Potrebbe essere una versione leggermente più dettagliata del corso o forse ulteriore lettura o materiale di ricerca.

11. Non parlare AT ai tuoi allievi
Considera il tuo corso di formazione come un dialogo bidirezionale in cui i tuoi allievi forniscono costantemente feedback e, si spera, fanno domande. Parlare con i tuoi allievi per l’intero corso di formazione sarà estenuante per tutte le parti e non darà buoni risultati.

12. Usa l’umorismo quando necessario
Anche se non sono un sostenitore di una routine comica a tutti gli effetti, non c’è assolutamente nulla di male nell’avere momenti spensierati per dissipare le tensioni. Basta non sminuire il contenuto o il motivo per essere al corso di formazione in primo luogo.

13. Assicurati che l’ambiente favorisca un buon apprendimento
Non c’è niente di peggio di una stanza soffocante e sovraffollata con poca luce o ossigeno. Dove possibile utilizzare uno spazio stimolante e con una buona luce e atmosfera.

14. Arrivare al luogo di formazione in tempo utile
Non arrivare al corso di formazione 5 minuti prima dell’inizio. Non c’è niente di peggio che presentarsi a un pubblico agitato. Arrivare in tempo utile, sistemarsi e acclimatarsi all’ambiente.

15.
Controlla il ritmo di ogni corso di formazione è molto importante. Scorrere le diapositive alla velocità della luce solo per finire con 4 ore di anticipo non impressionerà i tuoi allievi.

 

16. Mantieni l’agenda flessibile e preparati al cambiamento
Con allievi curiosi potresti scoprire che il corso di formazione inizia a divagare in modi inaspettati.

17. Non sedersi durante il corso
Sedersi durante un intero corso può inviare segnali sbagliati al pubblico. Sebbene non sia sempre possibile stare di fronte ai tuoi allievi, farlo trasmetterà fiducia, leadership e dinamismo.

18. Ammetti quando non conosci una risposta
Troverai sempre uno o due allievi che fanno domande per le quali non hai la risposta giusta. Non cercare di sfuggire a domande difficili. Probabilmente ti pentirai di averlo fatto quando verrai scoperto.

19. Vizia i tuoi allievi!
Dare ai tuoi allievi le prelibatezze goues molto lontano. Ottimo cibo e spuntini hanno sempre funzionato a meraviglia per me.

20. Ricorda il nome di tutti
Fare riferimento ai tuoi allievi per nome creerà un legame migliore tra il formatore e il gruppo. Se i tuoi allievi non indossano badge nominativi, fai uno schizzo veloce della disposizione della stanza e annota i nomi accanto a dove è seduto ogni allievo.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *