Burkina Faso – Valorizzazione dell’apicoltura per la sicurezza alimentare

Il progetto mira al miglioramento della sicurezza alimentare della popolazione rurale del Burkina Faso attraverso l’aumento dei redditi da attività apicola e la trasformazione dell’apicoltura tradizionale in apicoltura moderna. In particolare, il progetto supporta il Ministero delle Risorse Animali per la realizzazione del programma nazionale di sviluppo del settore dell’apicoltura nelle seguenti province: Gna-Gna, Komondjari, Tapoa, Kendougou, Leraba e Gaoua. Lo sviluppo del settore passa sia attraverso l’adeguamento della filiera dell’apicoltura alla normativa vigente, sia attraverso la modernizzazione dei centri di trasformazione del miele e dei suoi derivati.

progetto

Valorizzazione dell’apicoltura per la sicurezza alimentare nelle province di Gna-Gna, Komondjari, Tapoa, Kendougou, Leraba e Gaoua - Fase 1

paese

Burkina Faso

temi

agricoltura familiare
filiere produttive integrate

obiettivo

generale - Contribuire ad aumentare la sicurezza alimentare in sei province nell’Est e Ovest del Paese attraverso una migliore gestione e valorizzazione dell’apicoltura.
specifico - Rafforzare la filiera dell'apicoltura a livello istituzionale, normativo, organizzativo, produttivo e commerciale, contribuendo alla validazione e messa in marcia del piano di azione dell’Unione Nazionale dei Produttori Apicoli (UNABF).

beneficiari

I beneficiari diretti sono i 450 apicoltori che riceveranno attrezzature individuali e beneficeranno di programmi formativi specifici. Parte degli apicoltori già attivi nelle sei province potranno beneficiare di corsi di aggiornamento tecnico, ampliando il numero complessivo a oltre 3.000 beneficiari diretti, raggruppati in associazioni di base. I beneficiari indiretti si stimano in 500 persone/villaggio per almeno 6 villaggi, oltre a circa 500 commercianti e altrettanti artigiani per ogni villaggio (falegnami costruttori di arnie, sarti per le tute di protezione e loro famiglie), giungendo così alla soglia dei 10.000 beneficiari indiretti.

finanziamento

MAECI - € 859.552,40. L’intervento si configura come iniziativa bilaterale a dono tra Italia e Burkina Faso, in cui l’Istituto Agronomico per l’Oltremare svolge il ruolo di assistenza tecnica. Il piano operativo del progetto è stato approvato nel mese di aprile 2015 e le attività in loco sono in fase di preparazione.

durata

2015-2016

partners

Ministero delle Risorse Animali e Unione Nazionale dei Produttori Apicoli (UNABF)


attività

Le attività sul terreno non sono ancora iniziate (maggio 2015).Risultati attesi: rafforzamento delle capacità produttive e commerciali della filiera apicola e rafforzamento delle capacità istituzionali, organizzative e d’indirizzo della filiera apicola e miglioramento del quadro normativo.


contatti

Lorenzo Orioli, IAO
orioli@iao.florence.it

 

BF01w

BF02w

BF04w