tropical agrarian museum

20150430_0334w

Il museo agrario tropicale è stato istituito nel 1913 come raccolta di prodotti per uso didattico nei corsi di formazione per tropicalisti ed è costituito da campioni provenienti dai paesi dell' Africa, Asia, America Latina e Oceania.

La collezione è organizzata in gruppi merceologici e comprende le materie prime di origine animale e vegetale, i prodotti trasformati industrialmente o con procedimenti artigianali, gli strumenti per la lavorazione dei prodotti vegetali, le attrezzature agricole, armi e oggetti di artigianato.

I principali gruppi sono:

nervini o stimolanti: caffè, tè, cacao, mate, ciat, karkadè, tabacco;
spezie: pepe, chiodi di garofano, cannella, noce moscata, zenzero, vaniglia;
cereali: frumento, orzo, riso, mais, sorgo, bultuk, dagussà, teff;
fibre: cotone, sisal, sansevieria, agave, henequen, juta, alfa, sparto, palme, canapa, lino, ramiè, kapok, papiro, rafia, abaca;
coloranti e tannini: annatto, oricello, eucalipto, indaco;
essenze e profumo: citronella, vetiver;
gomme e resine: incenso, mirra, coppale, gomma arabica, gomma australiana, caucciù;
piante medicinali: tamarindo, china, noce vomica, coca, stramonius (stramonio), senna, rabarbaro;
prodotti di origine animale: seta, cera d'api; avorio vegetale e campioni di legni esotici pregiati;
feculifere: manioca, batata, igname, taro, amido di banana;
saccarifere: canna da zucchero;
oleifere: arachidi, noce di cocco, palma da olio, soia, sesamo, ricino.

Una sezione del museo è rappresentata dagli strumenti agricoli utilizzati dalle popolazioni locali, tra questi alcuni aratri a trazione animale. Tra i prodotti dell'artigianato citiamo i telai e arcolai dell'Africa orientale, basti da cammello, mortai per i cereali, strumenti musicali a fiato e a percussione, anfore, vasellame e cesti di vimini.


ingresso

via A. Baldesi 14, Firenze

orario
lunedi - venerdi: 9.00 - 13.00

su prenotazione - modulo

informazioni
Antonella Bigazzi
rivtrop@iao.florence.it
055.5061225