Guatemala, Honduras – Capacity Development for Agricultural Innovation Systems (CDAIS)

L’iniziativa, finanziata dalla Commissione Europea e svolta in collaborazione con la FAO, si propone di migliorare la Sicurezza Alimentare in otto Paesi pilota (Angola, Bangladesh, Etiopia, Guatemala, Honduras, Laos, Niger, Ruanda) rendendo più efficienti e sostenibili i sistemi dell’innovazione agricola al fine di rispondere alla domanda dei piccoli agricoltori, dell’industria agroalimentare e dei consumatori, attraverso attività finalizzate al rafforzamento ed allo sviluppo delle competenze tecniche nell’ambito di sistemi innovativi in agricoltura. L’Istituto partecipa al progetto in qualità di membro del Gruppo Europeo di Interesse Economico (GEIE) Agrinatura e concentrerà le proprie attività in Guatemala e Honduras.

progetto

Capacity Development for Agricultural Innovation Systems - CDAIS

paese

Guatemala, Honduras

temi

filiere produttive integrate
ricerca agricola applicata
 mainstreaming di genere

obiettivo

generale - I sistemi di innovazione in agricoltura sono efficienti e sostenibili rispetto alla domanda degli agricoltori, dell’agroindustria e dei consumatori.
specifico - Creazione di una partnership globale sul Capacity Development nei sistemi di innovazione in agricoltura che sia sostenibile, valuti i bisogni e segua approcci condivisi in 8 Paesi pilota.

beneficiari

Piccoli agricoltori, consumatori e tutti gli attori coinvolti nella filiera agroalimentare.

finanziamento

European Commission - € 13.356.851, di cui circa € 1.000.000 per le attività IAO.

durata

2015-2018

partners

Agrinatura EEIG
 Governi locali
 Rappresentanze FAO in Guatemala e Honduras
 Delegazioni UE in Guatemala e Honduras


attività

Facilitare la formulazione di politiche in grado di promuovere maggiori capacità nei sistemi di innovazione in agricoltura, nell’innovazione congiunta, nella cultura organizzativa, nelle pratiche e procedure di organizzazioni degli attori chiave.
Realizzare interventi di capacity development orientati dalla domanda in otto Paesi pilota in Africa, Asia e America Latina, al fine di integrare, attraverso il dialogo tra i vari livelli decisionali, lo sviluppo di competenze individuali e di capacità organizzative.
Basandosi sulle lezioni apprese nei Paesi pilota, creare un meccanismo globale attraverso cui promuovere, coordinare e valutare gli approcci di Capacity Development e quindi rafforzare l’innovazione in agricoltura. Tale meccanismo, si svilupperà nel contesto della Tropical Agriculture Platform (TAP), promossa dal G20.


contatti

Stefano Del Debbio, IAO
deldebbio@iao.florence.it

 

cdaislogo

logo-agrinatura1

Libia – Centro di ricerca e sperimentazione agricola nel distretto di al-Batnan

Il progetto cerca di aumentare l’accesibilità e l’attendibilità delle informazioni relative al sistema produttivo, in maniera da programmare la sua evoluzione, e di sviluppare competenze locali nel campo della ricerca. La strategia consiste nel garantire e fornire il supporto tecnico e tecnologico per la razionalizzazione dell'utilizzo delle risorse agricole e naturali che, nell'ambiente specifico, risultano limitate.

 

progetto

Centro di ricerca e sperimentazione agricola nella Shabia di El Batnan (Tobruk)

paese

Libia (El Batnan, Tobruk)

temi

ricerca agricola applicata

obiettivo

generale - contribuire alla realizzazione delle priorità della politica nazionale, tra cui l’accrescimento del livello di autosufficienza e di sicurezza alimentare.
specifico - aumentare l’accessibilità e l’attendibilità delle informazioni relative al sistema produttivo, in maniera da Programmare la sua evoluzione e di sviluppare competenze locali nel campo della ricerca, della pianificazione agricola e della gestione delle risorse naturali.

beneficiari

I Servizi tecnici ed amministrativi della Shabia, le strutture centrali, la popolazione degli agricoltori dell'area.

finanziamento

MAECI - € 2.630.622,48 

durata

20.06.2006 – 30.06.2015

partners

 Shabya di El Batnan (adesso Paladia di El Batnan)
Assesorato all’agricoltura

attività

La strategia del Progetto consiste nel garantire e fornire il supporto tecnico e tecnologico per la razionalizzazione dell'utilizzo delle risorse agricole e naturali che, nell'ambiente specifico, risultano limitate. Le attività sono impostate in modo da rispondere alle esigenze reali ed attuali della Shabia di El Batnan, con la realizzazione di una sperimentazione nel campo dell’aridocoltura, della sistemazione dei terreni e di tecniche agricole appropriate. Sono incluse anche attività di formazione nel campo della divulgazione agricola, ivi compresa la formazione dei divulgatori, in modo da creare uno stretto collegamento tra le attività di ricerca del Centro e le esigenze degli agricoltori, con il trasferimento dei risultati delle sperimentazioni attuate con in diretto coinvolgimento degli stessi.


contatti

Italia
Massimo Battaglia
battaglia@iao.florence.it

 

 

DSC00553

 

Centro di Ricerca e Sperimentazione Agricola

serra tobruk

Serra del Centro di Ricerca

DSC00534

Laboratorio di Frutticoltura

 

 

 

Guatemala, Honduras – Capacity Development for Agricultural Innovation Systems (CDAIS)

L’Istituto partecipa al progetto finanziato principalmente dalla Commissione Europea in qualità di membro del Gruppo Europeo di Interesse Economico AGRINATURA (“The European Alliance on Agricultural Knowledge for Development”) e in partnership con la FAO. L'iniziativa mira a sostenere a livello globale un quadro comune per lo sviluppo delle capacità di innovazione dei sistemi agricoli e relative attività connesse, nel contesto della Tropical Agriculture Platform (TAP) nata nell'ambito del G20.

progetto

Capacity Development for Agricultural Innovation Systems

paesi

Guatemala, Honduras

temi

 filiere produttive integrate
 ricerca agricola applicata
 mainstreaming di genere

obiettivo

generale - Sistemi di innovazione in agricoltura efficienti e sostenibili rispetto alla domanda degli agricoltori, dell’agroindustria e dei consumatori.
specifico - Creazione di una partnership globale sul Capacity Development nei sistemi di innovazione in agricoltura che sia sostenibile, valuti i bisogni e segua approcci condivisi in 8 Paesi pilota.

beneficiari

Agricoltori, consumatori e tutti gli attori coinvolti nella filiera agroalimentare

finanziamento

European Commission - € 12.000.000
FAO - € 721.247
Agrinatura - € 635.604

durata

2015-2018

partners

Governi locali;

AGRINATURA EEIG;

 FAO

delegazioni UE nei Paesi beneficiari


attività

Il progetto si propone di realizzare, in otto paesi pilota, attività finalizzate al rafforzamento ed allo sviluppo delle competenze tecniche nell’ambito di sistemi innovativi in agricoltura con riferimento a determinate filiere agricole ed agro-alimentari da individuarsi congiuntamente ai Partner progettuali e in accordo con la FAO, tenendo conto delle specificità di ciascuna area di intervento. L'IAO si occuperà esclusivamente di seguire le attività in Honduras e Guatemala.


contatti

Stefano del Debbio, IAO
deldebbio@iao.florence.it