Iao Florence finanziamenti Finanziamenti per studenti, una guida

Finanziamenti per studenti, una guida


Finanziamenti per studenti

A volte per poter frequentare una determinata università richiede un investimento in denaro importante.

Che tu necessiti di prestiti o meno, una formazione di prima qualità è ormai indispensabile. Ecco perché realtà come Grandi Scuole a Milano offrono soluzioni su misura a tutti gli aspiranti diplomati.

Ma le università richiedono un investimento più importante. Ma quando non si hanno sufficienti risorse, gli studenti possono ricorrere ad un prestito, un finanziamento per studenti.

Il prestito per studenti rappresenta una specifica forma di credito che dà la possibilità agli studenti di accedere a somme di denaro in prestito per finanziare i propri studi. Questi prestiti sono generalmente riconosciuti anche in assenza di reddito dimostrabile. Proprio questa particolarità li rende differenti rispetto ai prestiti personali.

Si tratta di una forma di credito al consumo dedicato ai soggetti che vogliono intraprendere un percorso universitario o post laurea.

Nasce per il principio di inclusione finanziaria rivolto agli studenti che, non generando alcun reddito, rischiano di rimanere esclusi dall’accesso al credito non potendo richiedere altri tipi di prestiti personali.

Finanziamenti per studenti: come funziona

Il prestito per studenti è pensato per offrire la possibilità di finanziare i corsi di laurea triennale e specialistica, i Master Post laurea, i dottorati di ricerca, i progetti Erasmus e i corsi di specializzazione.

Per poter accedere a questa tipologia di finanziamenti, gli studenti devono possedere alcuni requisiti fondamentali. Infatti, devono avere almeno 18 anni, essere studenti meritevoli, e quindi provenienti da Scuole superiori con punteggio di almeno 75/100, mentre per la Laurea Triennale, Magistrale o Unica devono aver raggiunto un punteggio minimo di 100/110. Devono anche essere residenti in Italia e non essere fuori corso, a pena di inammissibilità.

Il prestito per studenti presenta è un prestito diverso dagli altri, perché presenta delle caratteristiche antitetiche con la struttura di un normale finanziamento, soprattutto considerando il fatto che gli studenti in genere non producono reddito. Di conseguenza, questo tipo di prestito finanzia esclusivamente il corso di studi, le rette, l’alloggio e il mantenimento fuori sede.

Inoltre, questo tipo di prestito viene erogato in tranches semestrali o annuali, in concomitanza con la scadenza delle rette. In più, spesso è presente una convenzione tra l’Ateneo e la banca erogante per sovvenzionare i migliori studenti.

Altra caratteristica di questo tipo di prestito è che non richiede allo studente o al suo nucleo familiare di dimostrare un reddito o presentare un garante.

La garanzia del fondo per lo studio

Questo tipo di prestito per studenti, come abbiamo visto, è concesso unicamente per i meriti dello studente, al contrario dei normali finanziamenti.

Il prestito, quindi, non si basa sulla capacità di produrre reddito e sull’affidabilità nel pagare le rate, in quanto questi requisiti non possono essere soddisfatti da uno studente, essendo di fatto inoccupato dal punto di vista lavorativo.

In genere, questa criticità nei normali crediti si risolve con la possibilità di poter usufruire della garanzia del Fondo per il credito ai Giovani. Si tratta di un fondo economico istituito presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri che permette agli studenti la possibilità di accedere ad una garanzia dello Stato. Questa garanzia permette di ottenere un prestito finalizzato e di intraprendere così un percorso di studi o completare la propria formazione.

Per poter ottenere la garanzia, tra i requisiti essenziali vi sono: l’appartenere ad una fascia di età compresa tra 18 e 40 anni, l’essere uno studente meritevole, ma anche l’essere in regola con i pagamenti delle tasse previste per il corso di studi.

La garanzia è concessa fino ad un massimo del 70%, rispetto al capitale finanziato e per un massimo di € 25.000. Tali fondi vengono erogati con rate annuali o semestrali, per coprire le rette che comprese tra un minimo di € 3.000 e un massimo di € 5.000.